Recensioni

In questa sezione sono segnalate pubblicazioni recenti su temi giuridici, socio-economici e di interesse della professione al fine di assicurare visibilità alle novità editoriali e fornire una tempestiva «guida alla lettura» dei lavori menzionati.

Autori ed Editori possono richiedere la recensione di un'opera inviando un esemplare  alla biblioteca e specificando sul plico postale: «Biblioteca CNDCEC copia omaggio per recensione».

I testi pervenuti non saranno restituiti ma confluiranno nel patrimonio bibliografico della Biblioteca.

Attraverso il motore interno alla sezione (nel riquadro sottostante) è possibile effettuare ricerche per parola chiave all'interno titolo (prima casella vuota), o per Autore, anno di pubblicazione, Editore (nella seconda casella vuota).


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/tpymgxtg/public_html/components/com_abook/models/book.php on line 58
Nessuna copertina
Categoria: Recensioni
Editore: Maggioli (Rimini)
Pagine: 328
Prezzo: 32
Anno: 2005
Note: Recensione di L. Proietti (agosto 2005)

Recensione

Dati bibliografici

Autore: R. Di Napoli
Editore: Maggioli (Rimini)
Anno: 2005 
Pagine: 328 cd-rom
Prezzo: € 32,00

Descrizione

Tema del volume analizzato sono i vizi dei contratti bancari, con particolare riguardo all'anatocismo, ossia alla produzione di «interessi sugli interessi» nell'ambito di rapporti di conto corrente bancario (o di altre operazioni bancarie di investimento/finanziamento) intercorrenti fra un istituto di credito ed un soggetto terzo (un cittadino, un'impresa, una Pubblica Amministrazione o una qualsiasi altra tipologia di organizzazione, pubblica o privata).
L'anatocismo desta perplessità in ordine alla sua giustificazione economica - prima ancora che giuridica - perché esso risulta contraddistinto, nella prassi generalmente adottata dalle banche, da almeno due caratteristiche. In primo luogo, la circolarità cumulativa, in quanto l'anatocismo consiste nel calcolo di interessi aggiuntivi sugli interessi già maturati e dovuti dal debitore, ancorchè questi ultimi dovrebbero già rappresentare il corrispettivo, a beneficio del creditore (ovvero del gestore del conto corrente), in ragione del trascorrere del tempo e del rischio sostenuto nel finanziamento del debitore (ovvero nell'offerta di un servizio di custodia del risparmio e di pagamento). La seconda peculiarità è l'assoluta asimmetria, giacché la formazione di interessi sugli interessi favorisce esclusivamente la banca o, comunque, l'intermediario finanziario, essendo operata sulle esposizioni passive dell'altro contraente.
L'esistenza di vizi nei contratti bancari e l'ampia tendenza della domanda di servizi finanziari a tollerarli (se non addirittura a ignorarli) trovano spiegazione nelle asimmetrie informative a svantaggio del contraente che sussistono in un campo altamente specialistico come quello finanziario e nella difficoltà per il cliente del servizio bancario di disporre di conoscenze o capacità tali da rilevare le disparità contrattuali: non a caso, la legislazione in materia di prodotti finanziari e la giurisprudenza sono inclini a qualificare il fruitore di prodotti finanziari in termini di «contraente debole», meritevole di particolari tutele. L'incapacità valutativa e l'inerzia del cliente bancario possono essere ulteriormente accresciute dall'informativa sui prodotti finanziari fornita dagli operatori bancari, la quale può risultare opaca ed artificiosamente sofisticata.
Il lavoro in oggetto indaga la tematica da un punto di vista squisitamente giuridico, illustrando i profili di tutela giurisdizionale del cliente bancario in ambito sia civile che penale. Infatti, vizi quali l'anatocismo o l'applicazione di tassi ultralegali non espressamente o chiaramente pattuiti possono facilmente esitare nell'ulteriore problematica dell'applicazione di tassi superiori alla soglia anti-usura, con il conseguente incorso nel delitto di usura ed estorsione.
L'opera si qualifica come un manuale professionale e si rivolge ad un pubblico di esperti, essenzialmente rappresentato da operatori del settore legale, ma anche da altri liberi professionisti e da esponenti del mondo bancario interessati alla tematica. Per questo motivo, la trattazione ha un carattere tecnico-metodologico anziché saggistico o speculativo e presuppone le normali conoscenze in materia di diritto civile e bancario e di procedura civile e penale.
Il volume è articolato in cinque capitoli di ampiezza piuttosto uniforme, seguiti da un'appendice normativa finale.
Il primo capitolo illustra i fondamenti e il funzionamento del contratto di conto corrente bancario dal punto di vista giuridico.
Il secondo capitolo analizza i vizi che, sul piano civilistico, possono riguardare il rapporto di conto corrente bancario, con particolare attenzione agli interessi anatocistici. Ampiamente richiamata la giurisprudenza di riferimento, oggetto di recenti revirement.
Il terzo capitolo esamina gli aspetti di natura penale inerenti al delitto di estorsione conseguente all'applicazione di interessi usurari. Infine, il capitolo quarto approfondisce l'azione di tutela in sede civilistica e gli strumenti attivabili a tutela del cliente bancario.
Ciascun capitolo è caratterizzato dalla presenza di una conclusiva appendice, comprendente schemi riepilogativi e/o formulari.
Il cd-rom allegato contiene esclusivamente formule, normativa e giurisprudenza, rendendo di marginale utilità l'appendice presente in fondo all'opera.
Non prevista la bibliografia finale. Poche le note a piè di pagina, essenzialmente dedicate a rinvii normativi e giurisprudenziali, abbondanti pure nel corpo del testo.

Data inserimento:

RECENSIONI


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/tpymgxtg/public_html/modules/mod_abook_allinone/mod_abook_allinone.php on line 32